stiamo riempiendo il tuo carrello

Pasta all'Uovo, Sfiziose

Tagliolini pilusi: tradizioni che cambiano forma

In dialetto marchigiano si chiamano “Tajulì pilusi” e sono un piatto rurale che viene da molto lontano nel tempo, quando per le famiglie contadine le uova erano una preziosa merce di scambio da portare al mercato, anziché sulla propria tavola. Questi particolari tagliolini erano impastati senza uova e la pasta veniva tirata piuttosto spessa, a causa della sua scarsa elasticità.
Per il sugo poi venivano usati i ritagli di lonza, prosciutto e lardo che non potevano andare sprecati.

Oggi vi proponiamo una rivisitazione di questa ricetta, con i nostri Tagliolini, prosciutto dolce e guanciale: una variante meno rustica dell’originale, ma più vicina ai gusti delle famiglie di oggi.
Siete pronti?

Ingredienti per 4 persone:

350 g di Tagliolini La Pasta di Camerino

2 coste di sedano

2 carote

1 cipolla

5 fette di guanciale

4 fette di prosciutto crudo dolce

300 gr di polpa di pomodoro

2 cucchiai di olio extravergine d’oliva

sale q.b.

pecorino romano grattugiato q.b.

maggiorana

sale e pepe q.b.

Preparazione

Tritate finemente le carote, il sedano e la cipolla e fate soffriggere il trito in due cucchiai d’olio. Aggiungete al soffritto il guanciale e il prosciutto crudo tagliati a striscioline piuttosto spesse, mescolate e profumate con la maggiorana. Quando la maggiorana sarà appassita, versate nella pentola la polpa di pomodoro, salate e lasciate cuocere il sugo per circa 30 minuti.

Nel frattempo riempite una pentola capiente con 3 litri d’acqua, salate e quando l’acqua bolle fate cuocere i tagliolini per 5 minuti. Scolateli, mescolateli al sugo e impiattate; arricchite ogni porzione con una dose generosa di pecorino grattugiato e qualche foglia di maggiorana fresca.

I consigli dello chef

Una volta pronto, disponete il soffritto ai bordi della padella, in modo che il guanciale e il prosciutto finiscano al centro, vengano subito a contatto con il calore del fondo e rosolino più in fretta.

Questa ricetta è perfetta anche con i Tonnarelli La Pasta di Camerino.

Ricette correlate

VAI ALLE RICETTE

Gran Rustiche al ragù di agnello con fonduta di formaggio

La stagione invernale ci ispira un abbinamento particolarmente prelibato: le Gran Rustiche al ragù di agnello si accompagnano alla perfezione con una morbida fonduta di formaggio. Un piatto ricco e vellutato, perfetto per chi ama i sapori decisi.

Zuppa di malfatti con funghi, guanciale e castagne

Autunno inoltrato: iniziano a scendere le temperature e c’è subito voglia di qualcosa di caldo. Noi de La Pasta di Camerino abbiamo un’idea appetitosa: zuppa di Malfatti con funghi, guanciale e castagne. Un piatto da servire ancora fumante, da far appannare gli occhiali!

Spaghetti Hammurabi con cavolo cappuccio e seppie

Quando il gusto intenso del cavolo cappuccio, il sapore gentile delle seppie e le caratteristiche uniche del grano antico Hammurabi si incontrano, nasce un piatto salutare e incredibilmente sofisticato. E attenzione, c’è un modo tutto nuovo di preparare le seppie, guardate la video ricetta per scoprirlo!

marchio 100% italiano

Gli unici con Filiera 100% trasparente

Sulle colline dell’entroterra marchigiano la brezza del mare adriatico si mescola all’aria pura e alla terra genuina dei monti sibillini. È qui che nasce La Pasta di Camerino, ruvida e porosa come quella fatta in casa, realizzata con cura e nel rispetto dei migliori metodi artigianali.

0
0
confezione e piatto di tagliatelle con fave in porchettaconfezione e piatto di tortiglioni Hammurabi con melanzane